3D Warehouse per Sketchup: Le novità 2017

chair-1

Come potete sentir dire più volte da nostro docente targato Sketchup, Pietro Merlo: “3D Warehouse ha permesso la rapida diffusione di Sketchup”.

Facciamo un passo indietro…

3D Warehouse è un archivio online creato inizialmente da Google (dopo l’acquisto di Sketchup) ed oggi di proprietà di Trimble, l’attuale casa del software. Il grande archivio mette a disposizione di ogni progettista una vastissima serie di modelli “ready made” (già pronti) che vanno dai complementi d’arredo, agli elementi strutturali quali porte e finestre, a luci e texture, fino agli edifici.

I modelli vengono creati e caricati dagli utenti e dalle aziende, interessate a veder inserire i propri prodotti nei progetti dei professionisti. Il risultato è una vastissima gamma di oggetti che si possono trovare, visionare e scaricare sul proprio pc o direttamente nel modello Sketchup, fino ad oggi completamente gratis! I modelli disponibili, proprio perché creati in Sketchup, sono nella maggior parte dei casi ben strutturati, comprensivi di tutti gli elementi e modificabili in componenti, colore e materiale.

Insomma l’archivio permette al progettista di risparmiare tempo nella creazione di elementi di minore interesse ma comunque indispensabili per potersi così concentrare sulla modellazione vera e propria. Inoltre è una fonte di scambio e condivisione che raccoglie le conoscenze degli utenti sparsi in tutto il mondo.

“Scaricare componenti online” dalle lezioni di Sin Tesi Forma.

Quali sono le novità di 3d Warehouse?

Instancabile, Sketchup continua ad evolvere e 3D Warehouse insieme a lui! Con la nuova versione Sketcup 2017 l’archivio di Trimble ha infatti migliorato alcune caratteristiche: vediamo quali.

Download di materiali

Con le recenti modifiche è finalmente possibile scaricare i singoli materiali di cui necessitiamo e che troviamo nei modelli presenti in 3D Warehouse. Perciò è sufficiente accedere alla libreria dei materiali ora disponibile sul sito, scaricare quello desiderato ed aggiungerlo alla cartella presente in Sketchup, oppure, proprio come per i modelli, inserire il materiale direttamente nel file sul quale si sta lavorando, senza passaggi intermedi.

Componenti

Altra novità e la possibilità di cercare i modelli in base a determinati componenti. Questa funzionalità permette di selezionare il componente e ottenere la lista di modelli in cui esso è stato utilizzato. Come si legge nel sito 3D Warehouse, ciò permette anche di rimandare in modo rapido e veloce al nome dell’autore del modello, nel pieno rispetto dei suoi diritti di progettista!

Contro: entrambe le novità renderanno il download e la ricerca un po’ più lenta di prima, è il prezzo da pagare per una migliore fruizione. Non temete però, con il tempo anche questo problema verrà risolto.

 Tag

L’ultimissima novità è la nuova logica dei tag. Ora tutti i tag verranno convertiti nei più moderni Hashtag (#) e contemporaneamente verrà svolta un’operazione di pulizia degli stessi. La modifica è ancora in fase di sviluppo e dunque gli “#” saranno visibili a breve.

L’archivio di 3d Warehouse e tutte le informazioni che avete appena letto sono disponibili qui e qui

Le lezioni di Sketchup dove potete imparare tutto, ma veramente tutto, sul software, le trovate qui

Monica Rubinetti