5 ragioni per scegliere QGIS – il vantaggio dell’open source

ICONE_sintesi_new_corsi-qgis

QGIS è il programma desktop open source più diffuso ed utilizzato nella la gestione dei dati cartografici territoriali. Ma perché scegliere una piattaforma open source e perché QGIS? Ecco cinque validi motivi per iniziare ad usarlo adesso.

1. QGIS è gratis

QGIS è FOSS che sta per Free e Open Source Software. Chiunque può scaricare una copia del software GIS. Non viene applicato nessun costo e il codice sorgente è visibile e disponibile secondo la licenza GNU General Public Licence (GPL).

Come scaricarlo? Basta andare qui: Quantum GIS

2. QGIS è cross – platform

Mac, PC o sistema Linux? Non importa! C’è un pacchetto QGIS per tutti e tre i sistemi operativi. Una versione è disponibile anche per Android (in sviluppo), per usare QGIS anche su tablet. Non ci saranno invece versioni per iPad almeno a breve, a causa delle norme sulle licenze.

Ma qual è il vantaggio? Il cross-platform (multipiattaforma) aumenta il numero dei possibili utilizzatori, QGIS vanta quindi una communities più ampia, ovvero molti più colleghi con cui collaborare! Inoltre sono pochissime le applicazioni GIS disponibili su Mac. Per gli utilizzatori del Mac QGIS è quindi un’ottima soluzione.

QGIS

3. QGIS è communities

Se pensi di essere abbandonato a te stesso nell’apprendere l’utilizzo del QGIS sappi che esiste un importante supporto utente. C’è un crescente supporto da parte di volontari-sviluppatori che lavora per fissare bachi e per estendere le funzionalità del QGIS.

In Italia è presente una comunità di utilizzatori molto diffusa e radicata in grado di dare supporto e consigliare tutti i nuovi utenti che si avvicinano a QGIS.

Piccolo suggerimento: non perdete Il blog  Free and Open Source GIS Ramblings seguito da Anita Graser.

4. QGIS è in espansione

l’utilizzo di QGIS Open Source sta crescendo.

Tra le aziende: che sempre di più scelgono QGIS,.

Tra gli utenti: che proprio per la diffusione in azienda decidono di adeguarsi. Gary Sherman (fondatore di QGIS), ha stimato circa 200.000 utilizzatori già nel 2014!

Tra le Pubbliche Amministrazioni Italiane: perché le sue caratteristiche permettono di ottenere risultati efficienti ma allo stesso tempo di ridurre i costi. Un esempio? In Arpa Piemonte QGIS è molto diffuso e, addirittura, è stata creata una versione portable specifica, La Regione Veneto, invece, mette a disposizione un progetto Qgis già allestito nelle linee guida per la produzione del piano di protezione civile.

QGIS

5. QGIS è competenza

La familiarità con i sistemi GIS ormai è richiesta. Un sondaggio da parte di Eric Pimpler di Geochalkboard sui lavori GIS ha scoperto che il 14% di chi risponde a questi annunci nomina il software GIS open source come un software di utilizzo secondario nel proprio lavoro. Il grafico sottostante invece mostra come dal 2006 sia sempre più in crescita la presenza di skill professionali associati a software open source in particolare nel mercato GIS. Per i professionisti del GIS che desiderano essere competitivi accrescere la loro esperienza sia con software open source che di proprietà è comunque fondamentale.

 

Guarda gratis la prima lezione del corso di QGIS qui

 

Andrea Mocco

Non ci sono ancora commenti