Il preventivo obbligatorio per il libero professionista

preventivo

Lasciamo per questa volta il mondo del software per parlare di un cambiamento che interessa tutte le categorie di liberi professionisti iscritti all’Albo.

La notizia è arrivata ormai a tutti, da Martedì 29 Agosto 2017 quella che fino ad oggi è stata una prassi diventa obbligo: il preventivo del libero professionista. La legge L. del 4 Agosto per il mercato e la concorrenza n.124/2017, impone la stesura di un preventivo di massima, cartaceo o digitale, da sottoporre al cliente anche se egli non ne fa richiesta. Il preventivo dovrà essere scritto.

Chi è interessato?

Come abbiamo detto la legge si estende a tutti i soggetti che esercitino la libera professione, di tutte le categorie professionali in cui viene previsto un Albo. Per gli avvocati in particolare la legge prevede alcuni ulteriori cambiamenti.

Cosa dovrà contenere il preventivo?

Già in precedenza era stato imposto il preventivo ma solo nel caso in cui il cliente ne facesse richiesta, ciò dava in effetti la libertà al professionista di scegliere o meno se farlo. Con la nuova disposizione esso deve essere redatto a prescindere dalla richiesta del cliente, rendendolo così di fatto obbligatorio.

Inoltre è richiesto al professionista di specificare il suo percorso formativo. Perché? Per dare modo al cliente di comprendere meglio le competenze di soggetti che spesso hanno background di studi differenti.

Il preventivo di massima dovrà essere dettagliato e comprendere spese ed entità dell’intervento previsti. Sono ovviamente esclusi i fattori non prevedibili.

Cos’altro?

Non finisce qui, la legge infatti regolarizza e tutela il lavoro autonomo tramite altri dettagli.

Aumentano le abilitazioni in ambito catastale per gli agrotecnici.

Vengono rese nulle le clausole che prevedono la recessione e la modifica unilaterale del contratto o pagamenti successivi ai 60 giorni dalla fattura. Inoltre le spese relative a cibo e bevande legate all’esecuzione di un lavoro o le spese per le eventuali autocertificazioni, saranno totalmente deducibili. Sono previste poi ulteriori agevolazioni a favore dei professionisti nel prossimo futuro. [Fonte: ilsole24ore.com]

Insomma, sembra che la legge prenda finalmente le redini del lavoro autonomo, anche se solo per le categorie che prevedono gli Albi (e si sa che in realtà le categorie di libera professione sono molte di più) chiedendo più trasparenza ed offrendo più garanzie.
preventivo
Potete leggere tutte le informazioni sulla Gazzetta ufficiale
Trovate qui il testo della legge [portaledeiconsulenti.]

 

Monica Rubinetti

 

Non sono presenti commenti

Lascia un commento