Il portfolio sul web: scelta professionale o no?

c8b23c50025837.58c57c2d9c44b

Il progettista, dal grafico al designer, fino all’architetto, comunica il suo lavoro attraverso il portfolio. Esso è importantissimo, quanto il curriculum, e va curato nel minimo dettaglio. Nello scorso articolo abbiamo parlato delle regole da tenere a mente per costruire il portfolio.  Ma una volta pronto, come mostrarlo al pubblico? Ma soprattutto esistono piattaforme online in grado di sostituirlo?

Un’ alternativa al portfolio cartaceo o sul proprio sito è rappresentata dalle applicazioni online dedicate che non soltanto diventano vetrina per i nostri lavori ma anche il posto perfetto per trarre ispirazione dal lavoro dei colleghi, fondamentale per i professionisti della progettazione e per i creativi che devono sempre conoscere i trend (per assecondarli o per distaccarsene) e sono sempre a caccia di nuove idee (Regola per il portfolio perfetto n°5: Trova la giusta ispirazione).

Le risorse online

portfolio
Ma affidarsi alle risorse web può sostituire la creazione di un vero e proprio portfolio? Scopriamolo analizzando le caratteristiche delle migliori piattaforme.

Behance portfolio

Partiamo da Behance, un sito splendido! Facile da navigare e molto ben organizzato. Questa piattaforma permette di pubblicare i propri lavori con un’attenzione particolare nei confronti della progettualità (è molto semplice separare immagini e video in base al concept). Un portfolio online che permette di condividere e mostrare render, foto, showreel, etc. etc. sia ad un pubblico nuovo e internazionale che a clienti e datori di lavoro.

La marcia in più: gli utenti sono tantissimi e da tutto il mondo ma la qualità dei lavori rimane altissima. Qui si trovano i più quotati professionisti e i loro migliori progetti, questo alza la reputazione della piattaforma e ci permette di “sbirciare” i progetti dei migliori! Sarà però molto più difficile farsi notare da chi non ci conosce.

Pinterest portfolio

Questa piattaforma ha uno stampo meno professionale e molto più…social, ma non sempre ciò è un male, l’importante è capirne l’utilizzo adatto. Non pensatela come sostitutivo del portfolio ma piuttosto come una vera e propria vetrina. Riempitela di immagini mirate a colpire l’occhio degli utenti e incuriosirli.

Ottima se: perfetta per l’ispirazione. Possiamo navigare tra infinite categorie e selezionarle in base ai nostri interessi. Scegliete bene le categorie e si rivelerà molto utile, sceglietele male e sarà incredibilmente dispersiva…da grandi poteri derivano grandi responsabilità!

Instagram portfolio

Si, parliamo anche di Instagram. Certamente questa non è una piattaforma pensata per il professionista ma è un fenomeno che non si può ignorare. Un profilo ben curato può portare grande visibilità. Inoltre è molto più facile venire a contatto con gli altri utenti e scambiarsi idee.

Fate attenzione a: scegliete bene cosa pubblicare, Instagram è perfetto per illustrazioni, grafiche, render e foto ma non mostrate troppo per non svalutare il vostro lavoro. Pensatela piuttosto come il ponte per portare gli utenti sul vostro sito o portfolio.

Allora portfolio o non portfolio?

In conclusione? Questi siti sono un grande aiuto in termini di organizzazione e visibilità ma impaginare il proprio portfolio è comunque la differenza tra professionista e non.

Farlo al meglio è fondamentale, potete imparare con il corso di Adobe Indesign!

Monica Rubinetti
Non sono presenti commenti

Lascia un commento