Quali plugin aggiungere a QGIS?

plugin_QGIS

I plugin sono un ottimo modo per estendere le funzionalità di QGIS, questi possono essere già presenti in fase di installazione ma non attivi oppure si possono scaricare gratuitamente dai repository della community ufficiale.

Come installare i plugin su QGIS?

Si tratta di un’operazione davvero molto semplice:

basterà cliccare su menu di plugin in alto sulla barra di menu e poi su gestisci e installa plugin

plugin_QGIS

A questo punto il software si collegherà direttamente al repository ufficiale QGIS dove tutti i vari sviluppatori della community mettono a disposizione il proprio codice e le varie implementazioni che rendono poi fruibili a tutta rete.

La compatibilità tra le versioni è molto alta, anche se, in alcuni casi questi plugin possono risultare obsoleti dal momento che sono stati strutturati per le versioni precedenti di QGIS;

Oltre alla possibilità di cercare plugin nella repository si possono prendere in considerazione anche tutta quella serie di plugin installati già su QGIS ma non attivati di default.

I plugin già presenti da attivare

Interrogazione spaziale

plugin_QGIS

Il primo plugin che consiglio assolutamente di attivare è Interrogazione spaziale. Questo plugin permette di effettuare interrogazioni spaziali tra i vari layer del progetto. Una volta attivato lo si troverà sotto il menu “Vettore” alla voce interrogazione spaziale.

Tra le principali relazioni spaziali utilizzabili ci sono:

  • Attraversa
  • Contenuto
  • Interseca
  • Tocca
  • É disgiunto

Processing

Processing è una collezioni di funzioni che estende il QGIS con tutte le funzionalità di Grass e non solo. Dopo averlo attivato lo si ritroverà in alto nel menu “Processing” che aprirà un pannello con tutte le librerie disponibili. I principali comandi di QGIS utilizzano queste librerie spesso semplificando l’interfaccia utente. Il consiglio è quello di cercare sempre il comando sotto Processing al fine di poter visualizzare tutte le opzioni a disposizione.

plugin_QGIS

 

Elencare tutte le funzioni è impossibile, sono davvero tante ma, sicuramente un altro buon motivo per utilizzare processing è la stabilità. Infatti rispetto alle funzioni base di QGIS risulta essere davvero più veloce e stabile.

 

 

 

 

Openlayers

Uno dei plugin più comodi e scaricati di QGIS si chiama Openlayers di cui ci sono diverse versioni, non bisogna quindi rischiare di confonderlo con un visualizzatore web che ha lo stesso nome.

Con Openlayers si può integrare nel QGIS delle cartografie di base gratuite come quelle di Google, Opensite Map, Bing e altri ancora. Dopo aver attivato questa estensione, nel menu in alto comparirà una voce chiamata “Web” che raccoglie tutte le estensioni che sono dedicate al web. Tra queste vedrete anche “OpenLayers plug-in” e a questo punto basterà scegliere il dato da caricare nel progetto per poter iniziare…

plugin_QGIS

Dove trovare i plugin?

Vi consiglio di visitare plugin QGIS dove è possibile avere una panoramica completa di tutti quelli che sono i plugin ufficiali di QGIS. Quando si installano dei plugin vi sono delle icone che richiamano le loro funzionalità oppure si possono trovare anche menu o toolbar in base al plugin che si decide di scaricare.

Installare ed attivare troppi plugin rallenta l’avvio del programma che dovrà anche caricare le estensioni. Quando ci sono degli errori legati ad un plugin conviene disinstallarlo perchè bloccherà l’avvio del programma. In ultimo vi ricordo che i plugin vengono installati sotto la cartella dell’utente, per questo motivo utenti diversi vedono plugin diversi.

plugin_QGIS

 

Se vuoi imparare ad utilizzare questo software e i suoi plugin puoi seguire il corso completo su QGIS oppure guardare gratis la prima lezione registrandoti qui